ATTENZIONE! Per discutere e confrontarci Live Bracciano si trova su FACEBOOK !!!

Direttamente a Casa tua, NIENTE FILE!!

Google Translator

Cerca nel blog

domenica 7 agosto 2011

Partiamo da Goletta dei Laghi per essere Braccianesi

Risultati apprezzabilissimi per il nostro Lago anche nel 2011 che farà felici tutti noi e tutti gli ospiti della nostra cittadina. Il 25 Luglio a Roma sono stati presentati i risultati che hanno visto coinvolti  i laghi del Lazio.
E' bello sapere che siamo al di sotto di quelle soglie di legge che possono creare una criticità assegnandoci con demerito la nomea di avere un Lago inquinato;invece è in buono stato il che ci fa' assegnare 3 vele di tutto rispetto. Considerando che l'eco sistema di un lago è molto delicato non avendo un naturale ricambio delle proprie acquee possiamo ritenerci soddisfatti.
 La nota dolente è l'accessibilità e la fruibilità da parte di tutti alle spiagge:


“Basta con gli accessi negati ai laghi e al mare, con la Goletta dei Laghi torniamo a porre all'attenzione delle istituzioni il tema della libera fruizione delle acque, vanno eliminati subito recinti, muri, che limitano il libero accesso -afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Piuttosto che concessioni ventennali e inverosimili diritti di superficie, servono più controlli, fermando la privatizzazione strisciante dei litorali. I laghi sono importanti quanto poco considerati, vanno conservate e tutelate le molteplici meraviglie naturali e storiche, servono politiche forti sul ciclo delle acque, rifiuti e controllo della pressione turistica. Con le vele della Guida Blu abbiamo voluto lanciare un segnale proprio per far crescere l'attenzione su questi temi, in particolare con le nuove entrate nella classifica sul Lago del Turano e a Bolsena. Per preservare i laghi del Lazio si deve giocare una importante scommessa verso uno sviluppo agricolo e turistico a basso impatto, questi luoghi bellissimi lo meritano davvero.” 


Insomma se riusciamo a passare ci possiamo godere una bella nuotata .
Va anche detto che ci sono spiagge libere di tutto rispetto, ma poco rispettate . Anche il fondale davanti a tali spiagge qualche volta mi rende perplessa ,trovo che le lattine luccicanti siano di epoca troppo recente per apprezzarne il mio rozzo avvistamento. Mentre apprezzo tantissimo la possibilità che madre natura offre ai bambini di poter giocare a catturare i pesciolini con il retino, merito anche di chi lotta e lavora per mantenere vivibile l'ecosistema del Lago. 


Delegare il monitoraggio della buona educazione solo ad interventi straordinari di pubblica sicurezza o al Comune mi sembra alquanto sciocco. Dobbiamo essere noi ad indicare la via del giusto comportamento a chi sprovveduto o spaesato magari non trova il cestino per esempio. La cordialità potrebbe premiarci con una buona conoscenza . Basta sempre avere un dialogo civile , un approccio cortese e potremmo trovarci in un imbarazzante, ma alquanto divertente, dialogo in mezzo francese, inglese o tedesco; con quella mimica che solo noi italiani sappiamo usare come lingua universale.


C'è ancora tanto da lavorare?Si. Ma è un lavoro molto importante che potrebbe consegnarci una fonte di orgoglio non solo legata alla storicità del luogo.
Una pecca da consegnare come un "DA FARE ASSOLUTAMENTE" al Comune: migliorare la segnaletica turistica  e quella semplice , quella che porta nel cuore di Bracciano. Avvisi,divieti, segnali stradali, mappature possono far fare un salto di qualità molto semplice.
Tra le altre cose la storia di Bracciano non è solo il magnifico castello ma anche il lago, peccato che sul lungo lago non vi sia nessuna traccia dei racconti del passato.

Nessun commento:

Posta un commento

AVON a BRACCIANO!!